Servizio Espresso dedicato

Può capitare navigando sul web, in particolare nelle pagine in costruzione o nelle prove grafiche, di imbattersi in uno strano testo che inizia con Lorem ipsum: che cos’è?

Il Lorem ipsum è un testo segnaposto e privo di senso, puramente riempitivo dunque, che viene utilizzato da grafici, designer, programmatori e tipografi nella fase di creazione di bozzetti e prove grafiche. 
Seppur senza senso, questo testo sembra in realtà visivamente un vero e proprio testo: è caratterizzato dall’alternanza di parole lunghe e brevi, contiene la punteggiatura e la suddivisione in paragrafi. Il Lorem ipsum simula in maniera decisamente verosimile l’impatto grafico di un testo reale e serve per sostituire il vero e proprio testo (che magari non è ancora disponibile) e lavorare al contempo alla grafica del progetto. I tipografi, i grafici o i programmatori non saranno distrattidalla lettura, ma potranno lo stesso avere un’idea di dove e come posizionare tutti gli elementi grafici in base al testo.

Lorem ipsum: perché è in latino?

Il Lorem ipsum è di certo il più famoso dei testi segnaposto: si compone di una serie di parole latine senza senso compiuto, le prime delle quali sono appunto Lorem Ipsum. In verità “lorem” non è una vera parola latina, ma sarebbe un frammento di “dolorem“, accusativo singolare di “dolor“. Esistono diverse versioni del Lorem ipsum, ma la più comune è questa:

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

Dunque il Lorem ipsum non è traducibile, non produce un senso compiuto, serve come prova del funzionamento dei database e come prova grafica delle pagine web.

Sembra che il Lorem ipsum fosse utilizzato già nel Cinquecento, anche se non abbiamo prove del suo uso precedentemente agli anni Sessanta del Novecento. La Letraset lo utilizzò in una pubblicità dei fogli di caratteri trasferibili, anche detti “trasferelli“, e in seguito la Aldus Corporation, un’importante azienda di software negli anni Ottanta, nel 1985 lo inserì nei modelli predefiniti del suo prodotto più importante, PageMaker.

Lorem ipsum: il testo originale

Richard McClintock, professore di latino al Hampden-Sydney College, ha ricostruito l’origine del lorem ipsum a partire dallo studio di consectetur, un termine che vi compare ma che è molto raro nei testi scritti in latino giunti fino a noi.

Cercandone le ricorrenze, McClintock ha trovato un brano del dialogo di Cicerone De finibus bonorum et malorum ( Il sommo bene e il sommo male) che contiene le parole del lorem ipsum:

Nemo enim ipsam voluptatem, quia voluptas sit, aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos, qui ratione voluptatem sequi nesciunt, neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum, quia dolor sit, amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora incidunt, ut labore et dolore magnam aliquam quaerat voluptatem. Ut enim ad minima veniam, quis nostrumexercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur? Quis autem vel eum iure reprehenderit, qui in ea voluptate velit esse, quam nihil molestiae consequatur, vel illum, qui dolorem eum fugiat, quo voluptas nulla pariatur? At vero eos et accusamus et iusto odio dignissimos ducimus, qui blanditiis praesentium voluptatum deleniti atque corrupti, quos dolores et quas molestias excepturi sint, obcaecaticupiditate non provident, similique sunt in culpa, qui officia deserunt mollitia animi, id est laborum et dolorum fuga.

Lorem ipsum e gli altri: i testi segnaposto più divertenti

Il Lorem ipsum nasce quindi con uno scopo ben preciso: quello di simulare un testo leggibile senza distrarre gli operatori del settore. Ecco, oggi le cose sono un tantino diverse. Infatti oltre al classico lorem ipsum esistono tantissimi testi segnaposto, che è possibile produrre e riprodurre su Internet e alcuni di questi hanno anche un senso compiuto: in quel caso risultano sicuramente divertenti, ma perdono decisamente la loro funzione, o quanto meno si allontanano parecchio dallo scopo di non distrazione. A leggerne alcuni, ci si distrae eccome!

È il caso degli Hipster ipsum, che propongono testi che contengono parole del gergo cosiddetto hipster; i Veggie ipsum interamente dedicati alle verdure; i Gomorra ipsum, che usano frasi in dialetto napoletano tratte dalla serie tv Gomorra. Ecco uno stralcio di Gomorra ipsum:

Tutte quante tenimmo ’na ferita, n’umilazione, ’nu muorto ’a chiagnere… ma ’a mano ca c’ha fatte male è sempe ’a stessa: ’e Savastano! Ce sta chi ha perso ’nu frate, coccheduno ’o patre… pe’ colpa ’e Gennaro e de’ guaglioni suoje.

Il Li Europan lingues, invece, è un testo di senso compiuto scritto in occidentale, una lingua artificiale come l’esperanto, che inizia così:

Li Europan lingues es membres del sam familie. Lor separat existentie es un myth. Por scientie, musica, sport etc, litot Europa usa li sam vocabular“.

Impossibile non leggere e mettersi alla prova.

Un altro famoso testo segnaposto è composto da pangrammi, ovvero frasi di senso compiuto in cui vengono utilizzate tutte le lettere dell’alfabeto. Un pangramma italiano è: Pochi sforzan quel gambo di vite. E qui potrebbe partire la gara a chi ne trova di migliori.